UNGC PROGRESS REPORT 2019

Nel settembre 2015 un'agenda senza precedenti, per sollevare tutta l'umanità e proteggere il nostro pianeta, è stata lanciata dai leader mondiali in uno storico vertice delle Nazioni Unite. Al centro dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile ci sono i suoi 17 obiettivi di sviluppo sostenibile e 169 obiettivi correlati, che insieme dimostrano l'interconnessione dei problemi globali, aprendo al contempo il cammino verso un mondo migliore.

Tre mesi dopo, è stato adottato l'Accordo di Parigi sul clima per rafforzare urgentemente la risposta globale alla crisi climatica e accelerare le azioni e gli investimenti necessari per la transizione verso un futuro a basse emissioni di carbonio. Eppure, nonostante la molteplicità di impegni in risposta a questi potenti e interdipendenti piani generali, un'analisi del progresso ha scoperto che il mondo è rimasto decisamente indietro.

Per comprendere meglio come tutti i settori della società possano intensificare gli sforzi e arrivare nei tempi previsti, è stato intrapreso un esame approfondito dei progressi compiuti fino al 2019, definito l'anno del bilancio. Mentre gli Stati membri delle Nazioni Unite esaminano i progressi a livello nazionale, il Rapporto sul progresso globale delle Nazioni Unite esamina specificamente le azioni delle società partecipanti in tutto il mondo nel viaggio verso il 2030.

Questo rapporto fornisce approfondimenti essenziali su come le aziende stanno applicando i principi universali alle loro strategie e operazioni e collaborazione con altre parti interessate per sostenere l'Agenda 2030. Infine, identifica le trasformazioni necessarie per portare la comunità imprenditoriale sulla buona strada mentre ci avviciniamo al 2020.

Il rapporto tenta di rispondere a due domande principali: "Quali progressi abbiamo fatto finora?", "Siamo sulla buona strada per raggiungere i nostri obiettivi?" Su questo, l'evidenza è chiara: i progressi sono stati fatti, ma in nessun posto vicino alla scala e il ritmo necessario per raggiungere uno dei 17 obiettivi globali o realizzare la promessa dell'Accordo di Parigi.

Il cambiamento sta avvenendo su molti fronti, ma non in modo uniforme in tutto il mondo. Questo progresso ineguale è presente sia all'interno che tra i paesi, ostacolando la crescita a lungo termine. Laddove si stanno verificando cambiamenti, questi non sono abbastanza significativi da soddisfare le ambizioni dell'Agenda 2030. Nonostante gli sforzi, le disuguaglianze stanno aumentando, specialmente per quelle più colpite dalla crescente crisi climatica. 

Il ruolo delle settore privato 

Per garantire il massimo impatto per l'Agenda 2030, è necessario il pieno coinvolgimento della comunità imprenditoriale con le sue risorse e la portata globale.

In effetti, lo Studio CEO del 2019 che esamina i partecipanti al Global Compact delle Nazioni Unite dimostra che l'86% dei CEO riconosce che il sistema economico globale deve concentrarsi su una crescita equa. Gli amministratori delegati intelligenti sanno anche che il business sostenibile è un buon affare, con il 73% che afferma di costruire fiducia e reputazione e il 44% che indica opportunità di sostenibilità per generare entrate e soddisfare le richieste dei consumatori.

Le aziende sono inoltre sempre più impegnate a comunicare in modo trasparente e pubblico i loro sforzi di sostenibilità aziendale. In effetti, da quando il Global Compact delle Nazioni Unite - la più grande iniziativa di sostenibilità aziendale al mondo - è stato lanciato nel 2000, i partecipanti al business hanno presentato quasi 65.000 relazioni annuali sulla sostenibilità aziendale.

Quali sono gli obiettivi di sviluppo sostenibile che le imprese adottano?

66% di lavoro dignitoso e crescita economica

61% Uguaglianza di genere

60% buona salute e benessere

Consumo e produzione responsabili al 50%

48% Azione per il clima

48% Industria, innovazione e infrastrutture

47% di istruzione di qualità

40% di energia economica e pulita

39% di partenariati per gli obiettivi

Disuguaglianze ridotte del 39%

34% Città e comunità sostenibili

32% di acqua pulita e servizi igienico-sanitari

28% Pace, giustizia e istituzioni forti

25% Nessuna povertà

21% Vita sulla terra

20% Fame Zero

13% Salvaguardia vita sott'acqua

I 17 obiettivi di sviluppo sostenibile prevedono un pianeta sano privo di povertà e disuguaglianza entro il 2030. Riconoscono che le soluzioni alle sfide globali come la fame, l'ingiustizia e il cambiamento climatico devono essere avanzate olisticamente e che tutti i settori della società hanno un ruolo importante da svolgere.

Per rispettare la scadenza del 2030 per trasformare il nostro mondo, il ritmo e la portata dei progressi devono essere urgentemente accelerati da tutte le parti interessate, comprese le imprese. 

FONTE

UNGC PROGRESS REPORT 2019

SUBSCRIBE TO OUR NEWSLETTER