Opportunità di cooperazione internazionale per soggetti profit

Carbonsink è orgogliosa di essere tra i soggetti profit che grazie a progetti di successo nella cooperazione internazionale, sono stati ammessi alla "Procedura aperta per la selezione di iniziative imprenditoriali innovative da realizzare nei paesi partner di cooperazione per il perseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile" emessa dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS).

L'AICS è un'istituzione nata con la riforma della legge dedicata alla cooperazione (125/2014) che ha iniziato ad operare nel gennaio del 2016 con l'ambizione di allineare l'Italia ai principali partner europei e internazionali nell'impegno per uno sviluppo sostenibile.

Il bando sottolinea come la realtà imprenditoriale italiana possa divenire "motore di crescita economia inclusiva". La procedura sosterrà i progetti profit del settore privato a carattere innovativo che mirano al raggiungimento degli SDGs dell'Agenda 2030 nei Paesi partner della cooperazione.

Climate Finance e crediti di carbonio per lo sviluppo urbano e l’efficienza energetica

L'idea di business presentata da Carbonsink, in collaborazione con la ONG Italiana AVSI, rispecchia i valori e la nostra mission aziendale, ed ha il principale obiettivo di incrementare la diffusione di tecnologie di cottura efficienti nell'area urbana di Maputo (Mozambico) tramite il meccanismo della Climate Finance e della vendita dei crediti di carbonio.

Carbonsink ha scelto di partecipare al Bando nella selezione "Idee Mature", cioè riservata a tutte quelle iniziative imprenditoriali già sperimentate in uno o più Paesi partner della cooperazione per le quali siano previsti ulteriori sviluppi. Il progetto presentato da Carbonsink è stato infatti lanciato nel 2015 come primo programma pilota di sviluppo urbano ed efficienza energetica, volto alla mitigazione climatica attraverso l'utilizzo di stufe efficienti per cucinare, e finanziato tramite la Climate Finance.

L'idea innovativa di Carbonsink rappresenta uno scale up della fase piola, a differenza di quanto fatto nella prima fase del progetto, l'obiettivo questa volta è utilizzare tecnologie di cottura efficiente prodotte direttamente a livello locale, al fine di abbattere i costi di produzione e favorire la creazione di un mercato sostenibile e l'autoimprenditorialità.

Con Climate Finance si intendono tutti quei finanziamenti destinati allo sviluppo di progetti e programmi di mitigazione e di adattamento ai cambiamenti climatici. Questi includono meccanismi specifici di supporto come i crediti di carbonio e aiuti finanziari per attività di mitigazione e adattamento con il fine di incoraggiare la transizione verso la "Climate Neutrality".

La Climate Finance permette uno sviluppo sostenibile a lungo termine, inoltre garantisce la certificazione del progetto, infatti questa è stata affidata ad uno dei principali e più riconosciuti Standard internazionali – CDM delle Nazioni Unite per permettere la vendita di crediti di carbonio sul mercato regolamentato.

Obiettivi di sviluppo sostenibile e benefici locali

Il 74% della popolazione di Maputo utilizza ancora sistemi di cottura inefficienti alimentati a carbone vegetale, l'elevata richiesta è una delle cause principali della deforestazione del Paese ed è la principale ragione della quantità ingente di emissioni di gas ad effetto serra.

Oltre alla riduzione delle emissioni di GHG in atmosfera, che rispecchia il numero 13 degli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030, ed invita ad intraprendere azioni mirate e concrete per il contrasto ai cambiamenti climatici, il progetto sviluppato da Carbonsink contribuirà, come in tutti i progetti di mitigazione al cambiamento climatico sviluppati,  a produrre benefici per la popolazione locale.

In particolare, il progetto fornisce accesso a servizi energetici moderni contribuendo alla diminuzione del consumo di carburante; promuovo il benessere universale diminuendo consistentemente l’esposizione al fumo, l’inquinamento atmosferico, il rischio di malattie respiratorie e di infortuni.

Inoltre, la riduzione della raccolta di legna da ardere e il tempo impiegato per la cottura consentirà alle famiglie di potersi dedicare ad altre importanti attività come l’istruzione dei figli e le attività legate alla generazione di reddito portando ad una diminuzione del tasso di povertà a Maputo.

L'incentivo alla produzione locale ha permesso una crescita economica e nuove opportunità di lavoro dignitoso per la popolazione; una produzione locale di qualità è indubbiamente uno dei presupposti fondamentali per la scalabilità del progetto.

Ma è aumentando la consapevolezza sulle questioni ambientali relative al cambiamento climatico e la conoscenza su nuovi ed innovativi strumenti che rispondano alle sfide dello sviluppo sostenibile, che si potrà affermare nel settore privato un modello di business sostenibile a lungo termine.

Opportunità di cooperazione internazionale per soggetti profit