Obiettivo Carbon Neutrality

Dalla COP21 e con l’adozione dell'Accordo di Parigi sul Clima, un numero crescente di nazioni ed imprese si sono impegnate per contrastare concretamente i cambiamenti climatici e per perseguire l’obiettivo comune della cosiddetta Carbon Neutrality.

Ma cosa significa veramente per un'azienda raggiungere la cosiddetta neutralità del carbonio? E perché un'impresa dovrebbe considerare il proprio impegno nella transizione verso un'economia Carbon Neutral?

Cosa significa Carbon Neutrality?

La neutralità climatica rappresenta il punto in cui le emissioni di gas ad effetto non superano la capacità della terra di assorbire tali emissioni. Per raggiungere la neutralità climatica, dobbiamo misurare le nostre emissioni e conseguentemente ridurle. Infatti, nonostante tutti i possibili sforzi intrapresi, non è possibile evitare alcune emissioni derivanti dalle attività quotidiane o da processi industriali.

Per questo motivo, l'offsetting e l'insetting, da adottare soltanto dopo azioni di misurazione e riduzione delle emissioni, rappresentano una delle attività chiave per il raggiungimento della neutralità climatica. 

In particolare quando si parla di insetting ci riferiamo a tutti gli investimenti in progetti di riduzione delle emissioni di carbonio (misurabili e certificabili) all’interno della catena produttiva dell’azienda o delle comunità ad essa associate, creando un impatto positivo su ambiente, comunità e risorse naturali; per offsetting invece si intendono tutti gli investimenti in progetti di mitigazione all'esterno del sistema azienda, utilizzando crediti di carbonio certificati riconosciuti dai principali standard internazionali e dagli accordi sul clima.

La Carbon Neutrality: un’opportunità significativa per il settore privato

Impegnarsi concretamente nel raggiungimento di un’economia a basse emissioni di carbonio e mettere in atto una strategia ad hoc per il contrasto ai cambiamenti climatici non è più solo un’opportunità per le imprese, ma sta divenendo sempre di più una questione di competitività.

Aumenta in maniera esponenziale la pressione da parte di investitori e consumatori per una Climate Action efficace e di lungo periodo, un trend che rispecchia il numero crescente di organizzazioni che negli ultimi anni si sono impegnate a ridurre le proprie emissioni ed attuare una strategia di mitigazione in linea con il proprio business.

Uno dei punti fondamentali e prioritari del "Global Warming of 1.5°C", il Report a cura dell’IPCC, è la necessità di decarbonizzare completamente le nostre economie, dal Rapporto è emerso infatti che le emissioni mondiali prodotte dall'uomo hanno raggiunto il loro massimo storico nel 2010, risultando pari a 49 miliardi di tonnellate di CO2. Si parla di un incremento pari a 1 miliardo di tonnellate di CO2 equivalente all’anno rilasciate in atmosfera.

Il cambiamento climatico è una questione globale e l’azione di governi e istituzioni non può bastare: questo significa che il settore privato può svolgere davvero un ruolo prioritario nella lotta al Climate Change, concentrando le attività di riduzione delle emissioni in opzioni a basso costo e nella scelta consapevole di finanziamenti in linea con gli obiettivi e la mission aziendali.

Soluzioni concrete per il raggiungimento della Carbon Neutrality e uno sviluppo sostenibile

Sono numerose le iniziative che si muovono con la speranza di una concreta transizione verso un mondo Carbon Neutral. Tra queste l'iniziativa Science Based Target (SBT), iniziativa promossa da Carbon Disclosure Project (CDP), UN Global Compact (UNGC), World Resource Institute (WRI) e dal WWF, per consentire alle aziende di fissare degli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas ad effetto serra (GHG).

Science Based Target si colloca all’interno di un ampio gruppo di iniziative tese al raggiungimento della Carbon Neutrality, tra cui:

We Mean Business: lavora con le maggiori aziende a livello globale al fine di indirizzarle verso politiche ambientali più efficaci e accelerare la transizione verso un’economia “low-carbon”.

Supply Change: è una piattaforma globale di aggregazione dati che tiene traccia degli impegni e dei progressi verso l’eliminazione della deforestazione causata dall’approvvigionamento di alcune merci principalmente palma, soia, legname e bestiame, attraverso le loro supply chain.

RE100: iniziativa che riunisce oltre 100 grandi aziende a livello globale, impegnate nell’uso del 100% di energia da fonti rinnovabili oltre a lavorare per incentivarne la richiesta e migliorarne la distribuzione.

Climate Neutral Now: rappresenta un movimento crescente di aziende e governi che si impegnano nella riduzione delle emissioni e nel perseguire un futuro “climate-neutral”.

Che vi siano sostanziali benefici economici e di sviluppo derivanti dall'azione per il clima le imprese lo hanno capito bene ma non basta: abbiamo bisogno di un'azione climatica più forte e capace di accelerare la transizione verso un'economia a zero carbonio in tutti i settori.

Obiettivo Carbon Neutrality