Nuovi sistemi di approvvigionamento idrico per uno sviluppo sostenibile

Il Progetto "Borehole 'Antonio Giaffreda', Senegal" è stato sviluppato da Energia per lo Sviluppo (EPS), un'associazione italiana che opera per la predisposizione e realizzazione di progetti di solidarietà internazionale attraverso l’installazione di impianti tecnologici in aree in via di sviluppo, tuttora sprovviste di elettricità;  in collaborazione con l'ANCAR (Agence Nationale de Conseil Agricole et Rural) e Carbonsink.

Carbonsink, EPS e ANCAR hanno dato vita ad un progetto che mira a fornire acqua potabile sicura a più di 490 famiglie per un totale di 4.632 abitanti. Il progetto prevede la trasformazione di cinque pozzi manuali esistenti, pressoché inutilizzabili, in pozzi elettrificati alimentati da fotovoltaico che consentiranno la coltivazione di circa un ettaro di terreno per ogni installazione.

Il luogo di intervento è situato nella comunità di Merina Dakhar, regione di Thies (Senegal). In Senegal un gran numero di pozzi nella parte occidentale del paese, che è l'area più popolata, viene salato. I punti d'acqua non salati (pozzi) sono invece spesso inquinati. Solo una piccola percentuale della popolazione rurale ha un accesso facile e diretto all'acqua potabile rispetto alla popolazione urbana.

Molti problemi di salute sono legati all'uso di fonti d'acqua non protette e all'utilizzo di acqua non sicura: un'alta incidenza di malattie come diarrea, infezioni intestinali, parassitosi.

Il progetto prevede l’installazione di sistemi di approvvigionamento idrico che saranno dotati di filtri di depurazione e saranno basati su pompe ad energia solare in grado di estrarre l’acqua dai pozzi, assicurando così la fornitura di acqua potabile pulita per uso domestico e anche per l’irrigazione dei terreni agricoli. 

Il progetto ha il principale obiettivo di migliorare la situazione igienico, sociale, economica ed ambientale relativa al ciclo dell'acqua nelle aree rurali, ovvero:

  • Assicurare un facile accesso all'acqua per le famiglie.
  • Fornire acqua per irrigare i terreni agricoli e per gli animali, contribuendo allo sviluppo dell'economia locale di sussistenza.
  • Ridurre gli effetti nocivi sulla salute associati all'uso di acqua non sicura.
  • Riduzione della quantità di legna utilizzata per bollire l'acqua per scopi di purificazione e quindi del tempo trascorso a raccoglierla.
  • Riduzione delle emissioni di gas serra derivanti dalla combustione di legna per depurare l'acqua potabile.

standard sustainable development goals sustainable development goal sustainable development goal sustainable development goal sustainable development goal


Nuovi sistemi di approvvigionamento idrico per uno sviluppo sostenibile